Alla scoperta di OpenPLC e PLCOpen Editor

Con questo articolo intendo illustrare il progetto OpenPLC e PLCOpen Editor.
Può essere utile a quei docenti che vogliono descrivere i linguaggi dello standard IEC-61131-3   in quelle scuole secondarie superiori dove i prodotti proprietari non ci sono e in quelle aule dove questi prodotti non sono stati installati.

I linguaggi sono cinque e sono:

  1. Ladder Logic (LD)
  2. Function Block Diagram (FBD)
  3. Sequential Function Chart (SFC)
  4. Instruction List (IL)
  5. Structured Text (ST)

 

E' evidente che sul mercato esistono ben affermati prodotti proprietari, su tutti il TIA Portal di Siemens, ma per imparare e per insegnare può andare bene rivolgersi a questo prodotto open source e gratuito. E può anche risultare una sfida affascinante anche nell'ottica di una didattica laboratoriale.


Cominciamo innanzitutto dallo scaricare PLCOpen Editor, giunto al momento in cui scrivo alla versione 1.2. Conviene scaricare anche la versione 1.04 perché contiene al suo interno la cartella degli esempi.

PLC Open Editor 01
La struttura delle cartelle della versione 1.04 su Windows 10

 

Il programma è scritto in Python, è interamente open source e gratuito e parte con il doppio click al collegamento "PLCopen Editor".

Il collegamento fa partire il comando

"%windir%\system32\cmd.exe /c start "" "%CD%\Python\python.exe" "%CD%\Editor\PLCOpenEditor.py""

ossia parte il comando di Python 2.7 che esegue lo script PLCOpenEditor.py .

Una volta avviato il programma, impiega 40 secondi a partire sul mio PC, appare la seguente finestra:

PLC Open Editor 02 

 

 

Dunque PLCOpen Editor fa parte del progetto Beremiz che è un tentativo di fare dell'automazione "Open".

 

Apriamo dunque il file example.xml all'interno di <homePlcOpenEditor>\Editor\examples.

Sulla sinistra appaiono gli esempi già predisposti.

PLC Open Editor 03 

 

C'è dunque un esempio in ciascuno dei cinque linguaggi standard.

Consiglio dunque di esplorare i vari esempi e prendere confidenza con il prodotto software.

 

 


Una volta creato il programma con PLCOpen Editor è possibile andare nel menù File / Generate Program per creare "l'eseguibile" in formato .st. Si passa così dal file XML ad un formato testo .st che significa "structured text".

E' possibile ad esempio seguire le istruzioni per Raspberry PI  OpenPLC di per eseguire i comandi facendo funzionare la Raspberry PI come se fosse un PLC.

E' possibile seguire i passi indicati nel sito di OpenPLC in Getting Started, anche per altre piattaforme.

 

Note:

OpenPLC by Thiago Alves is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.
Categorie