Festa della Liberazione (dal nazi-fascismo)

Troppo spesso in questi anni vediamo studenti e nuove generazioni non sufficientemente informate sul significato della Festa della Liberazione.

  1. Che significato ha oggi il 25 aprile in Italia?
  2. Perché si chiama Festa della Liberazione?
  3. Da chi siamo stati Liberati? Chi ci opprimeva?
  4. Perché siamo stati Liberati? Quando?

 

Non è lo scopo di questo sito fin dalle sue origini (intorno all'anno 2000) fare un trattato "storico". Lasciamo questo agli storici, ai docenti di Storia, a quelli più preparati di noi. E' un fatto però che tante nuove generazioni e i loro genitori non sono stati "formati" adeguatamente sul significato della Liberazione. Da tantissimi anni in Italia è festa. Molti non lavorano, le scuole sono chiuse.

 

Ecco... E' proprio giusto che le scuole siano chiuse? E allora ... se sono chiuse quando parlare della Liberazione e del suo significato?

E' giusto parlarne a scuole aperte, nel primo giorno utile.

Salutare gli studenti.

Dire loro. Buon 25 aprile! Buona Liberazione. Buon anniversario! 73 anni fa', il 25 aprile 1945 una parte dell'Italia si è finalmente liberata dalla dittatura fascista, dall'occupazione nazista tedesca. Alcune città come Milano e Torino furono liberate da quei fascisti della Repubblica Sociale Italiana.

 

Come avete festeggiato il 25 aprile? Vi siete resi conto del vero significato della Festa? Ne avete parlato in famiglia? Avete partecipato ad una manifestazione?

Avete avuto o avete ancora alcuni vostri parenti, nonni, bisnonni, zie e zii che hanno fatto i partigiani?

 

Ascoltiamo alcuni brani dei loro messaggi. Per rendere omaggio al loro sacrificio. Se oggi siamo qui, se oggi siamo Liberi, se in Italia esiste la libertà di pensiero è grazie a loro, non dimentichiamo mai quale è la parte giusta, quali sono i valori fondanti della nostra democrazia.

Ascoltiamo alcuni "pezzi" della trasmissione della Rai Radio1 della trasmissione "La Radio ne parla" del 25/04/2018.

Si possono ascoltare alcuni minuti del video del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

Categorie